Informazioni generali

Bookmark and Share

Patente:
In seguito ad  Accordo Internazionale bilaterale tra Italia e Giappone si può effettuare la conversione della patente italiana di categoria B senza esami dopo aver trasferito la propria residenza in Giappone, mentre chi ha la categoria superiore alla B (in Giappone “ordinaria”) comunque dovrà sostenere in loco un esame pratico-teorico.

Dal 19 settembre 2007 chiunque con patente italiana può condurre in Giappone il mezzo che quel documento lo ritiene abilitato, tranne gli autoveicoli adibiti a trasporto passeggeri o uso commerciale e altri casi particolari, purchè muniti di patente italiana e della traduzione in giapponese senza l’obbligo della conversione per un periodo non superiore a un anno dalla data di ingresso nel Paese. Tale traduzione può essere rilasciata da: Autorità Italiane competenti per il rilascio di documenti di guida o uffici consolari italiani nel Paese; da Enti giuridici o altri, che siano stati segnalati alla Commissione Nazionale di Pubblica Sicurezza in qualità di organismo abilitato a traduzioni di documenti di guida italiani, da Autorità italiane competenti per norma di legge; da Japan Automobile Federation (JAF). Assicurazione auto
Le assicurazioni estere non vengono accettate. Il visitatore una volta arrivato in Giappone, deve stipulare un'assicurazione a breve termine ("Jibaiseki Hoken") ed è altrettanto prudente sottoscrivere una assicurazione facoltativa ("Ninni Hoken") che copra eventuali rimborsi superiori ai massimali stabiliti. 

Veicoli importati temporaneamente con documento doganale:
Il Giappone riconosce i carnet che passano in dogana FIA mentre la Federazione Automobilistica Giapponese fa da garante con le autorità doganali. Maggiori informazioni in merito si possono avere attraverso il link: 
www.aci.it/index.php?id=2090

Da mettere in valigia
Il clima in Giappone è variabile a seconda della stagione e della zona in cui ci si trova: abbigliamento leggero nell'Honshu centrale e nella zona meridionale del Paese in estate; abbigliamento pesante ad Hokkaido e nell'Honshu settentrionale in inverno, tenendo presente che può essere fresco anche d'estate. Generalmente, in questo paese se fa’ caldo (e la temperatura è simile a quella del Sud-Italia) il tasso di umidità può arrivare anche al 100%.

L'unico consiglio che si può dare e riguardo la protezione dalla pioggia, in particolare per chi si reca a partire da fine maggio (mantellina, k-way o piccolo ombrello) e avere un bagaglio con l’ indispensabile per evitare che un peso eccessivo renda difficile gli eventuali spostamenti.

I farmaci da viaggio indispensabili sono più o meno i soliti: antibiotici a largo spettro, disinfettanti intestinali, antipiretici, antidolorifici, integratori compresi quelli per la flora batterica, antinausea e vomito, cerotti, ecc. in quanto il Giappone non è un paese a rischio, ma l'assistenza sanitaria può risultare costosa e, per uno straniero, problematica. Se è possibile, conviene risolvere i piccoli problemi autonomamente.

BANCHE:
Aperte dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 15:00. Chiuse i fine settimana ed i festivi.

UFFICI POSTALI:
Aperti dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 17:00. Chiusi i fine settimana ed i festivi. Alcuni uffici principali sono aperti tutti i giorni.

CENTRI COMERCIALI E NEGOZI:
Aperti tutti i giorni dalle 10:00 alle 18 / 20:00 con chiusura infrasettimanale perché spesso non si osserva la chiusura domenicale. Molti centri commerciali sono chiusi per due o tre giorni feriali al mese.

MUSEI:
Aperti tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00. Molti musei sono chiusi il Lunedì.

ORARIO UFFICI:
Aperti dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 17:00. Chiusi i fine settimana ed i festivi.

ELETTRICITA’:
Comunemente il voltaggio è 100 volts, A.C.; si usa invece nella parte orientale del paese 50 Hertz, mentre in quella Occidentale 60. Per la diversità delle prese è richiesto un adattatore.

Prefisso telefonico per l’Italia:      
Per effettuare una chiamata internazionale dal Giappone in Italia il prefisso internazionale è 0039. Esistono diverse compagnie telefoniche. In questo paese si utilizza un sistema di comunicazione dei cellulari non compatibile con altri; è possibile affittare in loco i telefoni cellulari.

I prefissi più utilizzati sono: 001+39; 061+39; 0033010+39 seguiti dal numero telefonico italiano comprensivo di prefisso. Anche per quel che riguarda i telefoni cellulari, il numero da comporre prima del prefisso internazionale varia a seconda della compagnia utilizzata (le più comuni sono DOCOMO, Vodafone e AU). E’ quindi necessario prendere informazioni in merito presso i punti vendita del cellulare acquistato o noleggiato. Per chiamare il Giappone dall’Italia il numero da comporre è 0081, seguito dal prefisso (senza lo zero iniziale) e dal numero che si intende raggiungere.