Yokohama

Bookmark and Share

A sud di Tokyo e distante da questa circa 30 km, sorge Yokohama, la seconda città del Giappone in ordine di grandezza e dal 1858 suo importante centro marittimo, dove nacque anche la prima ferrovia Giapponese. Un terremoto ne causò la distruzione nel ‘23, ma la città è stata ricostruita velocemente e in stile abbastanza moderno. E’ una delle poche città giapponesi a comprendere quartieri diversi, tra cui:
  • Chinatown: zona che riprende le tipiche atmosfere della Cina. Delimitata da 10 variopinte porte d’accesso, ospita circa 500 negozi di tipici prodotti cinesi, con insegne luminose. E’ qui possibile visitare lo Yokohama Daisekai, un edificio di 8 piani che ripropone gli ambienti e le attività tipiche dell’epoca d’oro della Shanghai degli anni ’20 e ’30;
  • il centro storico formato da Motomachi e Yamate;
  • Minato Mirai 21 (letteralmente “porto del futuro”): futuristico quartiere, composto da un insieme di isole artificiali. La principale attrazione è la Landmark Tower, l’edificio più alto del Giappone (70 piani per 296 m), che vanta anche l’ascensore più veloce al mondo (45 km/h). Al suo 69° piano è presente un ottimo punto panoramico, il Landmark Tower Sky Garden.
A Yokohama si possono poi ammirare: lo storico giardino Sankeien, risalente al 17°secolo, ma aperto al pubblico solo nel 1906, con all’interno una pagoda a tre piani, diverse case da tè e vari laghetti, e il Mitsubishi Manato Mirai Industrial Museum, uno dei migliori musei della scienza e della tecnologia del Giappone, ricco di sezioni interattive.